Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo

Indice
GESÙ CRISTO RITORNA
 
Studi Biblici
 
Lettera aperta dal Dio dei loro padri a tutto il popolo d'Israele
 
Punti Biblici
 
 
 

Al vostro servizio

Chi Siamo
 
Indirizzi e Telefoni
 
contatto noi
 

Español      English

    Italiano      Português

Français      Deutsch

 

Studio: 5                                                           

È stata realmente una Croce?

   

   Il nostro Signore Gesù Cristo disse ai suoi apostoli che il Consolatore, lo Spirito Santo, insegnerebbe loro ogni cosa (Giovanni 14:26); come anche a noi tutti riconosciuti da Lui come membri della Vera Chiesa (Efesini 2:19-22). Per tanto, se voi siete il nostro Fratello in Gesù Cristo per aver ricevuto allo Spirito Santo nel vostro spirito, noi chiediamo voi di Scrutinare questo tema per trovare la Veritá di esso (Romani 8:16; Giovanni 5:39).

 

Gesù Cristo è stato messo a morte sopra una croce o appeso ad un legno (Albro o trave)?

   Quanto al Sacrifizio, nel Nuovo Testamento (NT) maggiormente si trovano dei passaggi con la parola “croce”. I pochi casi nei qualli figura la parola “legno o albero” ci hanno stimolato Spiritualmente; così abbiamo Investigato il Tema condotti dallo Spirito (Romani 8:14), col basamento sclusivo nelle Sagrate Scritture. Come risultato, abbiamo trovato alcuni verssetti nel Antico Testamento (AT) in rifferimento alle forme piú severi per castigare ai delinquenti, agli avversari e anche ai trasgressori del popolo d’Israele (Deuteronomio 21:22-23; Giosué 8:29; Giosué 10:26-27; Esdra 6:11).

   Nel principio, noi abbiamo pensato che la parola “legno” nel AT potrebbe aver una stretta relazione con la stessa parola nel NT; questo è stato confermato in tanto che abbiamo andato avanti con l’Investigazione. Così troviamo una perfetta concordanza tra quello che scrisse Paolo ai Galati (3:13) con Deuteronomio 21:22-23: “Cristo ci ha riscattati dalla maledizione della legge, Essendo diventato maledizione per noi (poiché sta scritto: “Maledetto chiunque è appeso al legno”)” (Galati 3:13).

   “Se uno ha commesso un delitto che merita la morte, e tu l’hai appeso a un albero, il suo cadavere non rimarrà tutta la notte sull’albero, ma lo seppellirai lo stesso giorno, perché colui che è appeso è maledetto da Dio.” (Deuteronomio 21:22-23).

Dopo che noi abbiamo Scrutinato questi verssetti troviamo lo seguente:

* “Se uno ha commesso un delitto che merita la morte”...(Scrutinare: Giovanni 18:38; Giovanni 19:6-7; Luca 23:4; Mateo 27:15-26; Marco 15:1-20).

* Il Signore mai ha commesso un peccato e meno un delitto che merita la morte (vedere Luca 23:13-25). In tutti modi, i trasgressori erano morti appesi (Luca 23:39); non dice crocifissi.

* Poiché sta Scritto nel AT, “Maledetto chiunque è appeso al legno” (Deuteronomio 21:23; Galati 3:13).

* Perciò non fu lasciato il suo corpo tutta la notte sul legno, invece fu sepoltato lo stesso giorno che morì (Luca 23:50-54; Matteo 27:57-61; Marco 15:42-47).

* Neppure l’apostolo Pietro stava sbagliato di affermare: “Egli stesso portò i nostri peccati nel suo corpo sul legno, affinché noi, morti al peccato, Viviamo per la Giustizia”... (1 Pietro 2:24).

    Negli Atti 5:29-30, tutti gli apostoli dissero: “Bisogno ubbidire a Dio piuttosto che agli uomini. Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi uccideste, appendendolo al legno”. Inoltre gli apostoli dissero: “E noi siamo testimoni di tutte le cose che Egli ha fatto nel paese dei giudei e in Gerusalemme; e come essi lo uccisero, appendendolo a un legno” (Atti 10:39). “Dopo aver compiuto tutte le cose che sono scritte di Lui, Egli fu tratto giù dal legno e fu posto in un sepolcro” (Atti 13:29).

 

In Conclusione:

* Stava Scritto di Lui che doveva essere appeso a un legno, e la Scrittura non può essere annullata (vedere Giovanni 10:34-35; Salmi 119:126).

* Il uso della parola “croce” nel luogo di “legno” non è indistinto; con questo si fa una tergiversazione della Verità (2 Pietro 3:16) Amen.

 

Copyright © 2004 - 2018  Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo