Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo

Indice
GESÙ CRISTO RITORNA
 
Studi Biblici
 
Lettera aperta dal Dio dei loro padri a tutto il popolo d'Israele
 
Punti Biblici
 
 
 

Al vostro servizio

Chi Siamo
 
Indirizzi e Telefoni
 
contatto noi
 

Español      English

    Italiano      Português

Français      Deutsch

 

Studio: 2                                                                 

La Conversione:

 

   Non c'è niente peggiore che dimostrare alcuna cosa che non si è nel cuore. Se una persona ha trovato realmente a Dio mediante lo scoprimento di Gesù Cristo, allora deve essere battezzata nel Suo Nome e dimostrare al mondo che è un seguitatore di Gesù Cristo: contrariamente ha una vita di falsità.

   Nelle Sagrate Scritture la parola "convertirsi", come alcun'altra forma di questo verbo, si trova intorno a quatordici volte nel Nuovo Testamento. Semplicemente significa "fermarsi e ritornarsi"- Questa parola costituisce il tema centrale del Potente messaggio dell'Apostolo Pietro il giorno della Pentecoste, quando lui avverte alle folle: "Ravvedeteri..." (Atti 2:38).

   La conversione è quello cambiamento volontario nella mente di un peccatore e per mezzo di esso si allontana dal peccato e si avvicina a Gesù Cristo. È quella commovetora trasformazione che nella Bibbia si chiama "Nuova Nascita" o "Rigenerazione". 

   Nessuno può convertirsi se non per mezzo della Grazia di Dio, perchè noi siamo troppo deboli per convertirci se non abbiamo Aiuto. La Bibbia dice: "Voi infatti siete stati salvati per Grazia, mediante la Fede, e ciò non vene da voi, è il Dono di Dio, non per opere perché nessuno si glori" (Efesini 2:8-9). La Grazia è di Dio, la Fede è nostra, ma la Libertà che ci permette scegliere è un Dono di Dio. 

   Il cambiamento che Dio opera nel cuore per mezzo della Fede in Gesù Cristo è percepito como un strano senso di caldezza nelle visceri e, anche, per la sicurezza che sono veramente fiduccioso nel nostro Salvatore, che Lui ha perdonato i miei peccati; essendo Salvato della legge del peccato e della morte. Generalmente c'è un periodo di disturbo interiore prima della conversione. 

   Il nostro mondo è malato di morte, la nostra cultura è nel caos, e la nostra civilizzazione è in pericolo. La Buona Nuova che ci porta l'Evangelo di Gesù Cristo è l'unico rimedio. L'Evangelo di Gesù Cristo che redime è definitivo. I passi verso la conversione sono:

 

Uno deve riconoscere che è un peccatore: 

   La Bibbia afferma: "Poiché tutti hanno peccato e sono privi della Gloria di Dio (Romani 3:23). Questo non si può accettare facilmente. Non ci piace ammettere che abbiamo fatto male. Ma Dio esige non soltanto che ammettiamo avere fatto male ma, piuttosto, che lasciamo i nostri peccati. Qui si fa necessaria la nostra umana volontà. Può essere che non abbiamo la capacità per lasciare il peccato, ma dobbiamo mettere la volontà per lasciarlo. E quando noi mettiamo la nostra volontà, allora Dio ci dà Aiuto.

 

Uno deve riconoscere che Gesù Cristo è Morto e Risuscitato per cacciare via i miei peccati: 

   La Sua Morte non fu casuale. Questa stava prevista nel Piano di Dio, che Egli doveva sparsire il Suo Sangue sul legno. Grazie a Dio, la Sua Risurrezione ci parla che Gesù Cristo è risultato Vincitore del peccato e della morte. Il legno e la tomba restarono vuoti. Gesù Cristo Vive e ne ha Potenza per Salvare fino allo sommo quelli che mettetero la loro fiducia in Lui.

 

Dio esige che riceviamo a Gesù Cristo mediante la Fede:

   "Ma tutti coloro che lo hanno ricevuto, Egli ha dato l'autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credeno nel Suo Nome" (Giovanni 1:12). Gesù Cristo dice: "In Verità vi dico: se non vi convertite e non diventate come piccoli fanciulli, voi non entrerete affatto nel regno dei cieli (Matteo 18:3). Nel momento che voi ricevete a Gesù Cristo per mezzo dello pentimento e della Fede, è prodotta la Rigenerazione e voi cominciate ad essere una nuova persona in Gesù Cristo. Le Scritture affermano che le cose vecchie passeranno e che tutte le cose saranno fatte nuove (2 Corinzi 5 :17).

 

Il Pentimento:

 

 Esisteno alcuni equivocazioni quanto il pentimento, essi sono:

 

Il Pentimento non è penitenza:

   La penitenza è il soffrimento volontario come castigo per il peccato ma non significa necessariamente un cambiamento dello carattere nè della condotta. "L'uomo santo della India" che giace sopra un letto dei chiodi o pure si strascina nel suolo sta faccendo penitenza, ma questo non significa che la sua colpa fu assolta.

   Non è sentire rimorso: Giuda Iscariote avete rimorso per causa del suo peccato al tradire il Figlio di Dio, ma la sua pesantezza non lo porto a Dio.

 

Non è lo stesso che condannarsi uno stesso:

   Possiamo odiare noi stessi per essere peccaminosi, ma l'autocompassione può semplicemente faccere più grandi le ferite per il peccato e la disperazione. Noi non dobbiamo odiare noi stessi se non odiare i nostri peccati, i nostri bassezzi, i nostri menzogni, la nostra cupidigia, la nostra meschinità. L'odio verso noi stessi ci porta all'autodistruzione, e non è buono distruggere quello che fu creato all'imagine di Dio.

 

Convinzione:

   È un indicatore aggiunto nel nostro cuore che avverte; per una parte lo Spirito di Dio e per un'altra la coscienza e il buon giudizio umano unitamente ci avverteno: "Ritornate!", "Cercate un altro cammino!", "Voi andate per un cammino svagliato!". 

   Ma non tutte le persone hanno capacità per sperimentare questa convinzione da Dio. I suoi spiriti si hanno tornati molte ostinati e perciò risultano insensibile e non possono percepire la Voce dello Spirito di Dio. 

   Purtroppo, la convinzione non è pentimento, sebbene fa parte da esso. È come una forma di allarme. Ci avverte intorno il periccolo e il desviamento della nostra vita. Se voi vi sentite incomodo per i vostri peccati, se lo Spirito di Dio vi sta parlando, allora ringraziate a Dio perchè questo è il primo posso verso il Regno di Dio. 

   Nessuno può arrivare al Regno se prima non si penti dei suoi peccati, e nessuno può pentirsi se non è convencito dallo Spirito Santo.

 

Contrizione:

   È un sincero pesare per causa dei peccati passati, e un serio desiderio per andare in un nuovo sentiero di Giustizia. Dio ha una Promessa speciale per coloro che dimostrano una genuina contrizione (o "La Tristezza secondo Dio", 2 Corinzi 7:10). Dio afferma: "Poiché cosi dice l'Alto e l'Eccelso, che abita l'eternità, e il cui Nome è Santo: Io dimoro nel luogo alto e Santo e anche con colui che è contrito e umile di spirito, per ravvivare lo spirito degli umili, per ravvivare lo spirito dei contriti" (Isaia 57:15).

 

Cambiamento di Mente, di Attitudine, di Rombo:

   Se uno in verità si trova pentito, la sua volontà si porrà in azione e lo farà prendere un rombo opposto di quello che ha seguito finora. 

   Quando si sperimenta genuino pentimento tutte le nostre capacità sono riordinati e condotti attaverso di Gesù Cristo. Il vero pentimento è mettere tutta la nostra essenza (spirito-anima e corpo: 1 Tessalonicesi 5:23) sotto l'Autorità di Gesù Cristo. Il Signore comanda noi di pentirci non per capriccio, se non perché ha un proposito: Vuole il nostro benessere e la nostra Felicità in eterno. 

   Quando uomini e donne si hanno veramente pentito verificano che i loro vite, famiglie, affari, tutte le cose hanno state variate.

 

La Nuova Nascita

 

Non è una nobile risoluzione :

   Quando osserviamo le meraviglie create da Dio, o quando siamo stati abietti da un'infermità, o per caso quando siamo stati vicino alla tomba di una persona amata da noi; non abbiamo pensato migliorare ed essere più pietosi?. Questi periodi di nobili risoluzioni sono sperienze di grande valore. Ma, se esse non sono tradutti nelle azioni, cioè manifestazione di un cambiamento intimo, risultano alla fine senza valore.

 

Non è sentire trittezza per il peccato :

   Quasi noi tutti abbiamo risentimento per la nostra malignità, ma soltanto il risentimento non può fare che abbiamo la Nuova Nascita.

 

Non è unirsi a una chiesa :

   Perchè la sperienza cui opera il cambiamento della mia stessa natura mi fa un membro della Vera Chiesa e non delle chiese che hanno un nome particolare e/o sono fatte per le mani dell'uomo. La Nuova Nascita è:

 

Nascita Spirituale:

   La Bibbia dice sul questo: "I quali non sono nati da sangue nè da volontà di carne, nè da volontà di uomo, ma sono Nati da Dio" (Giovanni 1:13). La nostra prima nascita ci è dato vita fisica: La Nuova Nascita ci dà Vita Spirituale. La vita fisica ha fine con la morte; la Vita Spirituale è in Eterno. Quando si sperimenta la Nuova Nascita si entra nella Vita abbondante. C'è una differenza enorme tra esistire e vivere. Nella profondità del suo cuore l'uomo ha una percezione che fu creato per qualche cosa migliore, per qualcosa più bella e più nobile nella sua vita. 

   Quanto Glorioso è Nascere da Dio!. Le benedizioni per essere figli di Dio sono: La sua Divina Potenza ci è trasmessa. La Bibbia afferma: "Ma a tutti coloro che lo hanno ricevuto, Egli ha dato l'autorità di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo Nome" (Giovanni 1:12). Anche, siamo guidati per lo Spirito di Dio. Inoltre la nostra colpa è assolta così possiamo essere "irreprensibile ... figli di Dio senza biasimo in mezzo ad una generazione ingiusta e perversa, fra la quale risplendete come luminari nel mondo"...(Filippesi 2:15). Anche dice la bibbia che noi siamo eredi di Dio: "Perciò tu noi sei più servo, ma Figlio; e se sei Figlio, sei anche erede di Dio per mezzo di Cristo" (Galati 4:7).

 

Nascita Rivoluzionaria:

   (Vedere 2 Corinzi 5:17), È sicuro che fisicamente voi sarete la medesima persona; ma tutti gli altri aspetti della vostra vita saranno trasformati dopo della Nuova Nascita. Non bisognerà nessuna indicazione della gente intorno alla vostra condotta. Lo Spirito di Dio vi guiderà (Vedere Romani 8:14).   Sebbene è vero che ci sono cose che debbono essere lasciate, Dio vi darà qualcosa di meglio nel luogo di tutte esse. Non c'è niente dalla nostra vecchia natura che sia degno di essere salvato.

 

Nascita in Eterno: 

   Dobbiamo disporre il nostro cuor per ricevere a Gesù Cristo come il nostro Signore e Salvatore, è riceverlo di vero cuore. La fine di tutte le cose è vicina. Amen.

 

Copyright © 2004 - 2018  Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo