Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo

Indice
GESÙ CRISTO RITORNA
 
Studi Biblici
 
Lettera aperta dal Dio dei loro padri a tutto il popolo d'Israele
 
Punti Biblici
 
 
 

Al vostro servizio

Chi Siamo
 
Indirizzi e Telefoni
 
contatto noi
 

Español      English

    Italiano      Português

Français      Deutsch

 

Studio: 25                          

La Seconda e I’Ultima Venuta (1) del Signore Gesú Cristo – PARTE 1

 

   La Parola Afferma che Gesú Cristo non Ritornerà se prima non sia venuta l’Apostasia e, alla sua fine, sia manifestato l’uomo del Peccato, il figlio della Perdizione (2), l’Avversario, colui che s’Innalza – Oppone – sopra tutto ciò che è chiamato Dio o è oggetto di adorazione (3); tanto da porsi a sedere nel “tempio” di Dio come Dio, mettendo in mostra se stesso e proclamando di essere Dio (4), cioè l’Abominazione della Desolazione nel Luogo Santo (5).

 

Che cosa è l’Apostasia?

    È Andare Indietro o Appartarsi dai Santi Comandamenti di Amore (6), dalla Sana Dottrina (7) del Dio Vivente – Gesú Cristo – Chi È La Verità (8) per credere la Menzogna – Satana – chi non Rimase nella Verità, perciò è diventato il primo Apostata, Bugiardo e padre della Menzogna (9), è lo spirito Immondo che al presente opera nei figli della Disubbidienza e la ragione della Nostra Lotta (10); contro di lui È Adirato Il Signore ogni giorno (11) poiché è Abominevole Davanti a Gesú Cristo (12).

   L’Apostasia è un processo costante – crescente, il quale è la base – DISSIMULATA – del Mistero dell’Iniquità (13).

 

Come si è originata l’Apostasia e quando cominciò ad essere evidente il Mistero dell’Iniquità?

   L’Apostasia fu originata dalla Disubbidienza di colui che era stato il Cherubino Unto e Protettore, Perfetto nelle sue vie – opere – dal giorno in cui fu Creato dal Signore, finché si trovó in lui la PERVERSITÀ (14); perché se ne Allontanò dalla Verità e Peccò (15), cosí divenne l’Avversario del Dio Vivente, che è il significato della parola Satana – chiamato pure Diavolo, Serpente Antico, Dragone, ecc (16).

   La sua Disubbidienza – Apostasia – cominciò ad essere evidente quando – dicendo Menzogna – Ingannò alla moglie di Adamo, cosí indusse all’essere umano a Peccare nel Disubbidire il Comamdamento di Dio (17), e il Peccato introdusse la Morte (18) nell’umanità – con tutte le altre sue conseguenze Negative – a motivo della Maledizione che sopravenne sull’intera terra (19), di conseguenza l’Altissimo Disposse che l’umanità Non Sarebbe in Grado di Raggiungere la Vita Eterna (20) mentre si trovasse nella Disubbidienza, perché l’uomo accompagnò e ubbidí a sua moglie (21) mettendo da parte la sua Responsabilità (22) riguardo al Comandamento che gli Diede il Signore (23). Adamo non si Pentí e cosí aggiunse alla sua Disubbidienza l’Ostinatezza, cioè Ribellione, la quale è come il culto agli idoli e agli dèi domestici (24).

   La Apostasia crebbe durante i secoli finché il Signore Vide che tutti i disegni dei pensieri degli uomini non erano altro che Male in ogni tempo (25); perciò l’Eterno Decise per la prima volta Distruggere gli uomini Empi insieme alla terra (26) facendo venire il Diluvio delle acque nei giorni di Noé, chi Trovò Grazia agli Occhi dell’Eterno (27). Piú avanti, nel tempo di Abramo l’Eterno Ridusse in cenere Sodoma, Gomorra e le città vicine, Facendo di esse un Esempio della Sua Giustizia per coloro che in avvenire sarebbero vissuti Empiamente (28) e Fece Scampare soltanto il Giusto Lot (29).

   Il processo dell’Apostasia si fece maggiore quando l’Eterno – per mezzo di Mosé Fece Uscire Suo popolo naturale – antico Israele – dall’Egitto, dopo aver dimorato lì quattrocent’anni ed essere stato oppresso in schiavitú dagli egiziani (30). Tuttavia, fin dal principio non vollero Ubbidire, anzi Respinsero l’Opera di Dio - allo Spirito Santo – mettendo da parte a Mosé si rivolsero con i loro cuori all’Egitto, fecero un vitello d’oro e l’adorarono. Allora Dio si Appartò e li lasciò servire all’esercito del cielo, portarono la tenda di Moloc e la stella del loro dio Remfan, immagini da loro fatte per adorarle; cosí diventarono Abominevoli e Degni di Morte agli Occhi dell’Eterno (31). Costoro molte volte Tentarono il Signore e non Udirono la Sua Voce, perciò a tutti coloro i quali che erano stati Ribelli e Mormoratori e che disprezzarono la Terra Buona, Castigò l’Eterno Facendoli Morire nel Deserto (32).

 

Sostentamento Biblico – Parte 1

 

   1- Eb 9:28; Lc 18:7-8; Mr 13:26-27; 14:62; Ap 1:7-8; Lc 21:25-28; 1 Co 15:20-28

  2- 2 Te 2:1-8; Ap 17:7-8; 17:11-14; 11:7

  3- 2 Te 2:4; Ap 17:16

  4- Ez 28:2; Ap 3:1-9; 2:2; 2:9; Da 11:7; 11:36; 2 Co 11:13-15; 11:4

  5- Mt 24:15; Mr 13:14; Da 9:27; 11:30-31; 12:11

  6- Mt 22:37-40; Pr 10:8

  7- 1 Ti 1:3-11; 2 Ti 1:7-18

  8- Gv 14:6; 18:37-38; De 32:4; 7:9; Nu 23:19; 1 Sa 15:29; 1Gv 2:21; Sl 89:33-37; 89:49; 119:151; 119:160; Pr 8:6-9; Gv 16:13-16; Is 65:16;

      1 Gv 5:20; 5:6

  9- Gv 8:44-47; Sl 7:14-16; 52:1-7; 50:16-20; Pr 6:12-15

10- Ef 2:2; 6:12-20; Gb 9:24; 1 Gv 5:18-19

11- Sl 7:11-16

12- Pr 8:7-8; 6:16-19; 11:1; 24:8-9; 28:9; 29:27; 3:32; Lc 16:15; Mt 24:15; Mr 13:14

13- 2 Te 2:7; Ap 17:1-5; Za 5:5-11

14- Ez 28:13-15

15- Gv 8:44; Ez 28:16-18

16- Ap 20:2; 12:3-4; 12:7-8; 12:12-17; Gb 40:15; 40:19; 41:1; 41:33-34

17- Ge 3:1-6; 3:13-15; 2 Co 11:3; 1 Ti 2:14; Ro 1:17-25

18- Ge 2:16-17; Ro 5:12

19- Ge 3:7-21

20- Ge 3:22-24

21- Ge 3:6

22- Ge 3:12; 3:17

23- Ge 3:11; 2:16-17

24- Ge 3:12; Ro 2:5-6; 1 Sa 15:22-23

25- Ge 6:5; 6:11-12

26- Ge 6:7; 6:13

27- Ge 6:8-22; 7:1-24; 2 Pi 2:5

28- 2 Pi 2:6; Ge 19:24-28

29- 2 Pi 2:7-8; Ge 19:1-23

30- Ge 15:13-14; Es 1:1-14; At 7:6-7

31- At 7:38-43; Am 5:10-27; Es 32:1-35

32- De 1:21-46; Nu 13:16-33; 14:1-45; At 7:34-36; Eb 3:7-11; 1 Co 10:1-10

 

Copyright © 2004 - 2018  Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo