Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo

Indice
GESÙ CRISTO RITORNA
 
Studi Biblici
 
Lettera aperta dal Dio dei loro padri a tutto il popolo d'Israele
 
Punti Biblici
 
 
 

Al vostro servizio

Chi Siamo
 
Indirizzi e Telefoni
 
contatto noi
 

Español      English

    Italiano      Português

Français      Deutsch

 

Studio: 30

La Seconda e l’Ultima Venuta del Signore Gesù Cristo (PARTE 6):

Continuazione:

                        Quali sono le Menzogne Principali nella dottrina cattolica?

III – Il “sacrificio continuo” della messa

   È un’analogia INDOVUTA di quello Prescritto nella Legge Data a Mosè, secondo cui si Doveva sacrificare animali continuamente per spargere il loro sangue a motivo del peccato (135). Eppure, nelle messe non vengono sacrificati degli animali, invece invocano il Sacrificio di Gesù Cristo INDEGNAMENTE, senza Discernere il Corpo del Signore, perciò mangiano e bevono un GIUDIZIO contro se stessi (136). Gli adoratori addirittura praticano del continuo questo culto perché SEMPRE HANNO COSCIENZA DEI PECCATI, altrimenti se davvero i loro peccati sarebbero stati PERDONATI, perché hanno ancora bisogno di ricordare lo Spargimento del SANGUE di Gesù Cristo?; perché UNA VOLTA PURIFICATI non sarebbe loro necessario mettere ancora in pratica questo servizio, poiché dove C’È PERDONO NON C’È PIÙ OFFERTA PER IL PECCATO (137), come c’è ne RENDE TESTIMONIANZA anche lo Spirito Santo – Gesù Cristo (138). Allora il cattolicesimo dimostra mediante questo culto che RITENGONO equivalente IL SANGUE dell’Unico Dio Viviente – Manifestato in carne come SALVATORE – al sangue degli animali che venivano offerti secondo la Legge, sangue che MAI POTEVA TOGLIERE I PECCATI (139); perciò costoro hanno l’APPARENZA DELLA PIETÀ, ma RINNEGANO LA POTENZA (140). Allora, secondo il loro discorso dottrinario essi hanno parte nel NUOVO PATTO, nonostante, per mezzo delle loro pratiche dimostrano che NON È GIUNTO ancora per loro IL TEMPO DELLA RIFORMA, ossia LA VIA DEL SANTUARIO NON È ANCORA RESA MANIFESTA (141) poiché essi fanno ancora “sussistere il primo tabernacolo”, terreno e materiale – tempio fatto da mano d’uomo – coi sacerdoti Deboli e peccatori, ciò che diventa più GRAVE perché “fanno Nascere” – per se stessi – ogni anno Il Signore Gesù Cristo, in data errata e pagana (“Natale”), dopo “Lo Sacrificano” (“venerdí Santo”) e alla fine viene “Risuscitato da loro” (“Pasqua di Risurrezione”); così hanno la “Vittima Propiziatoria” del continuo – ogni anno, quotidianamente, ciò che apparentemente è un ciclo senza FINE. Ma il primo tabernacolo – secondo la Legge – è stato solo una FIGURA (142) del VERO TABERNACOLO – Spirituale, Celestiale, Perfetto – conforme al NUOVO PATTO ancor’OGGI VIGENTE perché Gesù Cristo È PRESENTE COME SOMMO SACERDOTE DEI BENI FUTURI (143); ora se EGLI fosse sulla terra non Sarebbe neppure sacerdote, perché vi sono già al posto dei sacerdoti costituiti dalla Legge, i sacerdoti cattolici che “offrono nella messa il Sacrificio del Signore” del continuo; ma in Realtà Egli mediante lo Spargimento del Suo Prezioso SANGUE, che non è possibile Sostituire, ENTRÒ NEL SANTUARIO o LUOGO SANTISSIMO (cioè nel Cielo stesso) (144) e così MEDIANTE IL SACRIFICIO DI SE STESSO, UNA VOLTA PER SEMPRE, OTTENNE ETERNA REDENZIONE RENDENDO PERFETTI PER SEMPRE coloro che siamo stati Santificati nel Suo Nome (145).

 

IV- Il “Sommo Sacerdote o Papa”

   La Legge Data a Mosè Stabiliva la figura di sommo sacerdote e Arone fu il primo (146) poiché la morte impediva loro di continuare. La Legge infatti costituiva, SENZA GIURAMENTO, sommi sacerdoti uomini soggetti a Debolezza (147); nonostante ciò, essi avevano da Dio l’Autorità per intercedere davanti all’Eterno mediante sacrifici e offerte del continuo per i propri peccati che per i peccati d’Ignoranza del popolo (148). Ora, nessuno si prendeva da se stesso questo Onore, ma lo riceveva colui che era Chiamato da Dio, come Arone (149). Ma quel Primo Patto fu portato a Compimento dall’Unico che Poteva Farlo (150), cioè Proprio COLUI che lo Fece, ossia Il Datore della Legge oppure Il Testatore (151), l’Eterno Stesso Manifestato in carne come un uomo – Gesù Cristo (152) e così È STATO ANNULATO DA LUI (153) a motivo della sua Debolezza e Inutilità perché la Legge infatti NON HA PORTATO NULLA A COMPIMENTO (154), poiché l’Adempimento della Legge – LA PERFEZIONEÈ L’AMORE (155) che È L’UNICA BASE DELL’ETERNO NUOVO PATTO (156) di Cui Gesù Cristo È IL SOMMO SACERDOTE CELESTIALE Costituito per la PAROLA DEL GIURAMENTO: “L’Eterno Ha Giurato e NON SI PENTIRÀ: Tu Sei SACERDOTE IN ETERNO secondo l’Ordine di Melchisedek (157)”. Pertanto, perché DIMORA IN ETERNO, Gesù Cristo Ha UN SACERDOZIO che non passa ad alcun altro, VIVENDO EGLI SEMPRE per Intercedere per coloro Predestinati alla Salvezza (158). Gesù Cristo NON È OBBLIGATO  ogni giorno ad offrire sacrifici per i peccati – perché Egli È SENZA peccato – tanto per se stesso che per il popolo, come quei sommi sacerdoti costituiti secondo la Legge (ed anche il cosiddetto “Papa”) (159); poiché Egli HA FATTO QUESTO UNA VOLTA PER TUTTE, QUANDO OFFERSE SE STESSO (160). Egli È Il SOMMO SACERDOTE che a noi OCCORRE: SANTO, INNOCENTE, IMMACOLATO, SEPARATO dai peccatori ed ELEVATO AL DI SOPRA dei Cieli (161). Gesù Cristo È L’UNICO MEDIATORE (162) per Riconciliare l’uomo con Dio poiché SOLO IL SUO SANGUE TOGLIE I PECCATI (163) e Lo Spirito Santo Suo RIGENERA gli spiriti degli uomini Preordinati per Ottenere una Vita Indistruttibile, Immarcescibile, Gloriosa, Eterna (164), che SOLO SI PUÒ OTTENERE mediante il BATTESIMO nel Suo Nome – Gesù Cristo – l’Unico Nome che Concede PERDONO DEI PECCATI E LO SPIRITO SANTO della Promessa (165), per POTERE PERSEVERARE fino alla FINE (166).

 

Discernimento mediante Lo Spirito Santo – Gesù Cristo

·          La Legge o Il Primo Patto, PROVENNE DALL’ETERNO a Mosè e SENZA GIURAMENTO Costituiva dei Deboli uomini come sommi sacerdoti, i quali furono molti perché la morte impediva loro di continuare. Tutti costoro avevano Bisogno di offire sacrifici del continuo per i propri peccati che per i peccati d’Ignoranza del popolo.

·        Il Giuramento che venne dopo la Legge, PROVENNE ANCHE dall’Eterno Dio e Costituí Gesù Cristo – L’Eterno Dio Stesso Manifestato come uomo – SOMMO SACERDOTE IN ETERNO SECONDO L’ORDINE DI MELCHISEDEK.

   Gesù Cristo Tramite IL SACRIFICIO DI SE STESSO, UNA VOLTA PER SEMPRE, col Suo Proprio SANGUE ESPIATORIO RESE PERFETTI AI SANTIFICATI NEL SUO NOME.

   Egli Ingressò nel Santuario – IL CIELO STESSOVIVENDO IN ETERNO per Mediare o Intercedere per i Predestinati – Figli e Figlie – alla SALVEZZA, a cui solo è possibile Accedere mediante il BATTESIMO NEL SUO NOMEGESÙ CRISTO. Il Processo della SALVEZZA SARÀ FINITO PRESTO, quando sarà Entrato nella Santa Città l’ultimo Figlio dell’Altissimo e così la MORTE SARÀ STATA INGHIOTTITA NELLA VITTORIA.

·         Il Signore Gesù Cristo È SOMMO SACERDOTE dei BENI FUTURI, il Cielo è il Suo Trono, e sulla terra lo Spirito Santo Suo SOLO Dimora in coloro che siamo stati da   Lui Preordinati ad essere ADOTTATI  a Figli-Figlie (167). Allora, per quale motivo oggi troviamo sulla terra un uomo – che neppure è Israeliano – chiamato dagli uomini “Sommo Sacerdote” o “Sommo Pontefice” che offerta il “sacrificio continuo”?

·         La Legge Data a Mosè fu COMPIUTA dal Datore o TESTATORE Stesso – Gesù Cristo – e, di conseguenza, Egli È Il FINE della Legge per la Giustizia di ognuno che CREDE. Allora, è IMPOSSIBILE che per mezzo della Legge quell’uomo (Papa) fosse stato Costituito “SOMMO SACERDOTE”, e neppure la Parola del Giuramento lo Costituí “Sommo Sacerdote”. Perciò si fa EVIDENTE che il cosiddetto “Papa”, come l’intera dottrina cattolica, NON PROVENGONO DAL VERO DIO; al contrario, essi ABBANDONARONO IL PATTO SANTO, PERFETTO ED ETERNO, “Uscirono” dalla Religione Pura e Senza Macchia perché NON ERANO DEI NOSTRI (168), perciò costoro INCIAMPANO NELLA PAROLA – proprio come gli israeliani RIPROVATI quanto alla FEDE – a cui sono stati pure Destinati a causa della loro DISUBBIDIENZA poiché LA PIETRA CHE GLI EDIFICATORI HANNO RIGETTATA È DIVENUTA LA TESTATA D’ANGOLO – Gesù Cristo (169), ossia l’Unico EVANGELO (170), mentre introdussero di nascosto ERESIE DI PERDIZIONE (171). Tuttavia, essi dicono: “noi VEDIAMO”; perciò NON hanno alcuna SCUSA e nei loro peccati MORIRANNO IN ETERNO (172).

Sostentamento Biblico – parte 6

135- Eb 9:17-22; 9:6-7

136- 1 Co 10:16; 11:23-29; Ap 3:20

137- Eb 10:1-4; 9:9; 10:11; 10:18

138- Eb 10:15-17; 8:8-13; Gv 14:17-18; 15:26-27; Mt 28:20

139- Eb 10:1-4

140- 2 Ti 3:5; 3:7; Tt 1:16

141- Eb 9:8-10; 9:13

142- Eb 8:4-7

143- Eb 9:11-12; 7:1-28

144- Eb 8:4; 7:28; 8:1-3; Sl 110:1-4; Eb 10:9-22

145- Eb 9:23-28; 10:12-18

146- Le 8:1-36; 9:1-24; 10:1-20

147- Eb 7:28; 7:21

148- Eb 5:1-3; 9:7

149- Eb 5:4; Es 28:1-43; 29:1-46

150- Mt 5:17-18; 11:13; Lu 16:16-17

151- Eb 9:15-17; Gv 10:30-38

152- Is 9:6; 7:14; 1 Ti 3:16; Ml 3:1; Is 61:1-3; 42:1-7. Vedi anche al Nostro Sito lo Studio 1: “Gesú Cristo È lo Stesso Dio Che È Venuto in carne come un uomo

153- Ro 10:4

154- Eb 7:18-19; Ga 2:15-21; 3:1-29

155- Ro 13:8-10; 8:31-39; 10:1-21; 1 Co 13:1-13; Mt 22:36-40

156- Eb 8:6-13; Gr 31:31-34; 32:38-40; Is 55:1-3; At 13:32-41

157- Eb 5:5-10; 6:13-20; 7:20-21; Sl 110:4

158- Eb 7:22-25; Ef 1:3-5; 2:1-10

159- Eb 4:15; 5:1-3

160- Eb 7:27

161- Eb 7:26

162- 1 Ti 2:5; Eb 12:24; 8:6; 9:15

163- Eb 8:12; 9:11-17

164- Tt 3:4-7; Gv 1:19-34; 3:3-8; 1 Gv 2:25

165- At 2:38-39; 4:12; 10:45-48

166- Mr 13:13; Mt 10:22; 24:9-14; Lu 21:17-19; Fl 1:6

167- Ro 8:9-17; Ga 4:5-7; 3:26; At 2:38-39; 10:44-48

168- 1 Gv 2:18-19; At 20:28-30; Sl 58:1-11; 73:27; 119:29; 125:4-5; Vedi al Nostro Sito lo Studio 20: “La Religione Pura e Senza Macchia

169- 1 Pi 2:4-8; Ro 9:30-33

170- Ga 1:6-9; Ef 4:5

171- 2 Pi 2:1-3; 1 Ti 4:1-3; 1:3-7; Tt 1:13-16; 2 Ti 4:3-4; 1 Ti 6:3-5; Cl 2:18-23; Ef 4:14. Vedi al Nostro Sito lo Studio 10: “È Lei Pienamente Convinto (Romani 14:5) che predica l’Evangelo Genuino?

172- Gv 9:39-41; 8:18-24; 15:21-22

 

Copyright © 2004 - 2018  Chiesa Dei Figli del Signore Gesù Cristo